Moreno Tampucci: da Quartu S.Elena al Cagliari scudettato fino all'oblio di Pescara

Per la rubrica "I numeri uno" a cura della Redazione di Pescaranews.net

pubblicato il 02/02/2016 in Amarcord da Maurizio Delli Gatti
Condividi su:
Maurizio Delli Gatti

Per la rubrica "I numeri uno", oggi parliamo (grazie ai colleghi di Pescaranews.net) del portiere Moreno Tampucci.

Nato a Collesalvetti (LI) il 15 luglio 1944, collezionò con il Pescara 17 presenze tra il 1971 e il 1972.

Iniziò la carriera a Quartu Sant’Elena nel ’66, quindi Olbia e Cagliari in Serie A nel ‘70/71, stagione successiva allo scudetto, dove giocò 2 volte.

Fu al centro di un famoso scandalo, che vedeva alcuni calciatori coinvolti in festini con alcune ballerine di locali notturni, e quindi allontanato dalla squadra. Episodio, questo, che avrebbe influito in modo decisivo sul proseguo della sua carriera.

Nel ’72 arrivò a Pescara in prestito dal Latina, e il suo sbarco nella città adriatica si rivelò una “quasi catastrofe”. Giunto con la fama di portiere dalle grosse doti fisiche, a Pescara si ricordano più le sue “sviste” clamorose che le sue eccelse qualità. Questo suo rendimento discontinuo avrebbe contribuito non poco alla clamorosa retrocessione in quarta serie del 1973.

A fine stagione tornl a Latina, dove collezionò una nuova retrocessione in quarta serie nel ‘73/’74.

Quindi giocò nella Tharros, squadra sarda, con la quale concluse la carriera nel 1977.

Per seguire la rubrica "I numeri uno" visita http://www.pescaranews.net/tags/i-numeri-uno